News

contributi per assunzioni dipendenti

contributi per assunzioni dipendenti

LA REGIONE CAMPANIA HA PROROGATO AL 31 DICEMBRE 2012 I TERMINI PER RICHIEDERE I CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER ASSUNZIONI DI DIPENDENTI

Sono stati riaperti i termini di presentazione delle domande di incentivo fino alle ore 12:00 del 31 dicembre 2012, per l’avviso pubblico “Più Sviluppo Più Lavoro”, a valere sia sulla Linea 1 che sulla Linea 2 (Approvato con Decreto Dirigenziale n. 256 del 22 dicembre 2010, rettificato dal Decreto Dirigenziale n. 4 del 01 febbraio 2011).

RIASSUMIAMO IN SINTESI I CONTENUTI DELLA MISURA.

a) Soggetti ammessi a presentare la domanda di incentivi:

Possono presentare domanda di incentivo i datori di lavoro che abbiano sede operativa in Campania e che siano in possesso dei seguenti requisiti:

- essere in regola con il versamento degli obblighi contributivi ed assicurativi con l’applicazione del CCNL;

- essere in regola con la normativa in materia di sicurezza del lavoro;

- essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili, oltre che con il rispetto di tutte le normative in materia di lavoro in genere;

- di non aver effettuato, nei 6 mesi precedenti alla data di presentazione della domanda, licenziamenti e/o apertura di C.I.G.S. di dipendenti di professionalità identiche a quelle dei disoccupati da assumere né effettuarne per il periodo di vigenza del contratto di lavoro.

- di escludere dalla assunzione a valere sul presente avviso parenti ed affini entro il terzo grado del datore di lavoro/ dei soci o degli amministratori in caso di società;

b)Destinatari:

Disoccupati di lunga durata e/o inoccupati da almeno 12 mesi, la cui condizione sia certificata dall’iscrizione all’anagrafe dei lavoratori, tenuto dai Centri per l’impiego secondo la normativa vigente.

c)Incentivi:

I lavoratori possono essere assunti:

- con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato.

- con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato della durata non inferiore a dodici mesi.

- con contratto di lavoro di somministrazione della durata non inferiore a 12 mesi, che preveda missioni per almeno 4 mesi.

Il contributo è a fondo perduto ed ha un valore massimo di euro 5.000 per i contratti a tempo indeterminato (incrementabili a euro 7.500 per i lavoratori disabili) e di euro 4.000,00 per i contratti a tempo determinato.

La maturazione del contributo avviene in semestralità posticipate; le rate in via di maturazione non sono riconosciute e il relativo contributo è revocato nel caso di cessazione di attività da parte del datore di lavoro o di interruzione del rapporto di lavoro da parte del datore di lavoro o del lavoratore.

Inserito in: News, News imprese, Senza categoria

Lascia un Commento: (0) →

Lascia un Commento

You must be logged in to post a comment.